Cerca

Dove è cruelty-free?

Aggiornato il: 24 ago 2020



No, Dove non è cruelty-free.


Ho letto che Peta lo ha dichiarato cruelty-free ma c’è stata una grossa confusione.


Peta per me è un riferimento importante, ma cerco sempre di informarmi bene anche se le notizie provengono da associazioni e organizzazioni di cui mi fido.


Infatti, Dove dichiara di aver messo sul mercato cinese solo prodotti che non hanno bisogno di essere testati sugli animali:


“We have changed which products we offer to Chinese consumers. The Chinese Authorities changed regulations in 2014 & now allow for certain cosmetics products that are manufactured in China to not require animal testing, & those are the products that we will be offering.”


Non c’è scritto da nessuna parte di quali prodotti si tratta, e, visto che ogni prodotto cosmetico che viene venduto in Cina deve essere testato, faccio fatica a capire quali possano essere.

I prodotto vengono spesso testati sia prima di essere messi sul mercato (pre-market testing) che dopo (post-market testing).


Sul post-market testing dichiarano:


“Post-market testing would only be required in the rare occurrence of a serious consumer safety concern. We have requested to the Chinese Authorities that they notify us if there were such a concern, so we can withdraw the product rather than it be subject to animal testing.”


E questo non è vero. Infatti, il post-market testing è una pratica molto comune e non circoscritta assolutamente a preoccupazioni relative alla sicurezza di un prodotto. Possono effettuare test su qualsiasi prodotto, quando vogliono. Questo vale per tutti i prodotti venduti in negozi fisici (non quelli online).


Quindi loro si classificano cruelty-free perché hanno gentilmente chiesto al governo cinese di fargli sapere quando decide o meno di testare uno dei loro prodotti.


E questo non significa di certo che il governo cinese avvertirà Dove quando un prodotto verrà scelto per un post-marketing test o che avranno sufficiente tempo per ritirare il prodotto dal mercato piuttosto che testarlo sugli animali.


Se a Dove fosse davvero interessata l’etichetta cruelty-free seguirebbe le orme di tutti gli altri brand che hanno adottato davvero una politica cruelty-free a livello internazionale.


References:


Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter accetti di ricevere email da The Optimistic Apple e accetti la Privacy Policy.

© 2020 – 2021 by The Optimistic Apple. The Optimistic Apple is a registered trademark. All rights reserved.